Le bellezze artistiche e storiche di Bologna

Il centro di Bologna tra arte e storia

Il cuore della città è Piazza Maggiore, con al centro la Fontana del Nettuno; qui hanno sede la vita civile e religiosa e su questa piazza troviamo i più rinomati edifici medievali: il Palazzo Comunale, risalente al '300, il Palazzo dei Banchi del '500 e la Basilica di San Petronio che si erge davanti al Palazzo del Podestà.

È quindi una piazza ricca di storia che nasce per accogliere il mercato intorno all'anno del 1200. Tutti gli edifici furono infatti comprati dal Comune e poi distrutti nel '400, quando la piazza assunse la forma odierna. Una piccola curiosità: anche se è uno dei luoghi più noti della città, sembra che la piazza porti sfortuna agli studenti dell'Università bolognese: la leggenda vuole che la piazza non debba mai essere percorsa per il centro, ma solo costeggiandone il perimetro!

Adiacente alla piazza vi è la Basilica di San Petronio, la chiesa più prestigiosa della città e la quinta più grande del mondo. Cominciò a essere costruita nel 1390, ma i lavori continuarono per numerosi secoli.

La torre degli Asinelli e la Garisenda sono una tappa obbligatoria durante una visita a Bologna; costituiscono infatti un simbolo della città. Furono innalzate svariate torri, intorno al XIII secolo, e fungevano da protezione militare, ma oggi ne rimangono poco meno di venti.

La torre degli Asinelli è alta 97,20 metri e i turisti possono salire i 498 gradini per arrivare fino in cima e godere del bellissimo paesaggio. La Torre Garisenda è alta solo 47 metri, ma non è possibile visitarla.

La Pinacoteca di Bologna ospita una delle più importanti mostre italiane: raccoglie opere di Raffaello, Guido Reni, Perugino, Vasari, Tintoretto, e altri ancora.

Da visitare assolutamente sono i bellissimi e lunghi portici. Il porticato è un elemento sia architettonico, ma anche funzionale, poiché durante il brutto tempo ripara dalla pioggia, mentre durante i mesi caldi protegge dal sole. Il portico più famoso è lungo 4 chilometri e collega il centro della città alla Chiesa di San Luca, sopra il Colle della Guardia.

La chiesa, dedicata a San Luca, fu costruita verso la metà del 1700 e presenta una pianta ellittica a croce greca; internamente sono esposte opere di Guido Reni e del Guercino.

Anche se non tutti ne sono a conoscenza, Bologna è da sempre una città d'acqua.
In passato, numerosi i canali furono realizzati per alimentare i mulini, ma durante gli anni '50 molti di essi sono stati interrati, portando così a dimenticare questa caratteristica della città. Solo di recente, i canali sono stati riconsiderati dalla popolazione bolognese stessa, che sta cercando di riconoscerla nuovamente come città dalla natura "acquatica".

Scopri Bologna